Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
umamiarea
Facebook Twitter Youtube Newsletter
Umami Cocoa Camp
Umami Cocoa Camp Facebook
condividi: share facebook tweet this email

CACAO CREATIVE

Umami Cocoa Camp è un percorso formativo parte del progetto CACAO CREATIVE, guidato da Umami Area e l'ONG tedesca Starkmacher e.V.

WhatsApp Image 2017-12-10 at 06.15.43.jpeg
Il progetto "Creative Rural Empowement And Thinking Innovative Villages and Ecosystems through Cacao " - CREATIVE CACAO sarà implementato da 7 diverse organizzazioni provenienti da 5 paesi (Germania, Italia, Colombia, Brasile, Bolivia) nel corso di 18 mesi a partire da dicembre 2017. Risponde alle seguenti sfide: aumento dei livelli di disoccupazione; promozione di una crescita sostenibile, intelligente e inclusiva; creazione di processi partecipativi tra i giovani e la tendenza generale alla migrazione dalle aree rurali a quelle urbane

Il Progetto fa il punto sulla attuale situazione di disoccuppazione di molti giovani in Europa. Pertanto la formazione offerta dal progetto si pone come obiettivo di essere un ponte tra giovani per creare una nuova serie di competenze richieste dal mercato e dall'industria del cacao. I giovani saranno accompagnati e formati da un team di formatori internazionali con visite alle piantagione di cacao, workshops di lavorazione delle fave di cacao, laboratori di analisi sensoriale del cioccolato, approfondimenti sull'intera filiera produttiva del cacao/cioccolato.

Gli obiettivi principali sono:
  • Fornire ai giovani cooperazione tecnica, innovazione e conoscenze specializzate sull’intera filiera produttiva del cacao;
  • Concepire e promuovere comunità rurali sostenibili sfruttando le loro risorse, attirando e trattenere imprese e residenti di tutte le età, in particolare i giovani, e assicurando che lo sviluppo economico porti a miglioramenti duraturi, creando un legame critico tra competitività economica, agricoltura e qualità vita: Re-Thinking Villages
Inoltre, il progetto prevede le seguenti priorità: promuovere l'adozione di esperienze pratiche imprenditoriali nel settore dell'istruzione, del tirocinio e dell'animazione socioeducativa, promuovendo l'inclusione sociale e il benessere dei giovani. Tutte le lezioni sono orientate al risultato e alla competenza e aumentano le interazioni pratiche con il mercato del lavoro. Infatti il ??partenariato ha unito le forze con istituzioni scolastiche formali ed esperti di ONG nell'educazione giovanile non formale per sviluppare un nuovo programma educativo che combini teoria e formazione pratica. La cooperazione internazionale e lo scambio di buone pratiche sono incentrate sull'empowerment dei giovani e sulla partecipazione attiva al fine di superare la disoccupazione giovanile globale e l'esclusione sociale.

Il progetto si basa sulle seguenti attività:
  • Formazione internazionale in Brasile (28 partecipanti). Tematiche: agricoltura e vita rurale come mezzo di reintegrazione nella società; Giovani nei processi democratici di partecipazione globale; Idee e modi di implementazione dei Re-Thinking Villages.
  • Formazione internazionale in Colombia (28 partecipanti). Tematiche: produzione di cacao; Le sfide e le minacce per i produttori di cacao; Sistemi di commercializzazione del cacao nei paesi produttori di cacao; Buone pratiche agricole e agricoltura sostenibile: evoluzione ed economia della lavorazione del cacao, aspetti di qualità, caratteristiche e analisi delle fave di cacao.
  • Formazione internazionale in Italia (28 partecipanti). Tematiche: commercio del cacao, concentrandosi sullo sviluppo di consapevolezza, conoscenze e competenze, sviluppo della sostenibilità e della tracciabilità nella filiera del cacao; Comprendere la chimica del cioccolato e l’analisi sensoriale, nonché gli ingredienti e i processi che contribuiscono al gusto; Comprendere i processi e i macchinari necessari per trasformare la fava di cacao secca in cioccolato;
  • Job Shadowing in Bolivia (6 partecipanti) con l'obiettivo di coinvolgere attori rilevanti provenienti dal mondo giovanile, dall'educazione, dalla politica, dall'amministrazione e dalle imprese, promuovendo una più ampia acquisizione di risultati.