Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
umamiarea
Facebook Twitter Youtube Newsletter
Sesamo
condividi: share facebook tweet this email

Terminata la seconda edizione di Barista & Farmer

Lo show si è svolto dal 1 al 10 febbraio in Honduras

Barista & Farmer
Primo nel suo genere, Barista & Farmer, il programma dedicato al caffè di eccellenza, è arrivato quest'anno alla sua seconda edizione, con un format ideato dal campione italiano baristi Francesco Sanapo, in collaborazione con Rimini Fiera e Sigep e con il patrocinio della Scae.
10 baristi, provenienti da tutto il mondo, per 10 giorni, dal 1 al 10 febbraio, hanno avuto l'occasione di sperimentare la vita all'interno di un'azienda produttrice di caffè. Dopo il Porto Rico, meta dell'edizione 2013, quest'anno è stata la volta dell'Honduras.

Anche quest'anno i baristi partecipanti hanno vissuto e lavorato come pickers (i raccoglitori di caffè) presso le aziende caffeicole, svegliandosi all'alba per andare a raccogliere i chicchi nella piantagione e seguendo tutte le fasi della lavorazione del prodotto fino all’esperienza degustativa. Contestualmente hanno frequentato l’Accademia di Barista & Farmer, diretta da Alberto Polojac, con insegnanti professionisti del settore, tra cui Andrej Godina, con lezioni sulla produzione del caffè, sui metodi di lavorazione fino alla torrefazione.
I concorrenti durante lo show si sono sfidati in varie gare a tema caffè, competizione dalla quale è uscito vincitore Bogdan Prokopchuk, barista ventunenne di origini moscovite.

Numerose le novità ideate dalla produzione: innanzitutto la nazionalità dei partecipanti che acquista un carattere internazionale. Inoltre tutti i contenuti registrati durante questa edizione verranno poi utilizzati per la realizzazione di un documentario, che avrà l’intento di diffondere la cultura, sempre più globale, del caffè di qualità
Infine i baristi durante lo show hanno cambiato più volte sistemazione, avendo così l'occasione di confrontare diversi metodi di coltivazione e gestione della piantagione: dall’azienda Santa Isabel a Copán, il talent si è spostato presso le aziende socie della Cooperativa Cafetalera Capucas Limitada, a San Pedro de Copán, per terminare con la festa conclusiva a Santa Rosa di Copan, la capitale del buon caffè honduregno.