Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
umamiarea
Facebook Twitter Youtube Newsletter
magazine
condividi: share facebook tweet this email

C.O.F.F.E.E. Project in Indonesia per il terzo campus formativo sulla filiera del caffè di qualità

26/02/2017

- Medan, Sumatra

ultimo aggiornamento 27/02/2017 05:09:05

Umami Area, partner tecnico del progetto COFFEE, ha supportato la formazione sul caffè per il campus organizzato da Starkmacher

coffee project umami area indonesia 16.JPG
Il progetto C.O.F.F.E.E. è co-finanziato dal programma ERASMUS + della commissione europea e nasce quale risposta alla formazione di giovani al mondo del caffè. Capofila del progetto è la ONG tedesca Starkmacher che assieme ad altri 7 partner strategici hanno aderito al progetto che in febbraio 2017 è sbarcato in Indonesia, sull'isola di Sumatra, per il terzo campus formativo sul caffè.

Umami Area, partener tecnico di COFFEE, ha organizzato il terzo Umami Coffee Camp, dopo Firenze e Brasile, al fine di formare i 20 partecipanti europei e lo staff del partner indonesiano, con un percorso che si è sviluppato attorno al Coffee Diploma System della Speciality Coffee Association. I moduli formativi che i trainer autorizzati dr. Andrej Godina ed Ermanno Perotti, assieme all'agronomo Nicola Scavo, hanno sviluppato sono stati introduzione al caffè, il caffè verde e l'assaggio del caffè.

Le lezioni in aula sono state intervallate da sessioni pratiche di tostatura, assaggio alla brasiliana, assaggio in espresso e preparazione del caffè con i metodi a filtro. Il modulo del caffè verde è stato arricchito dalla dispensa scritta da Andrej Godina e Nicola Scavo sulla botanica del caffè e dalle uscite in pianatgione dove i partecipanti hanno potuto praticare tutte le fasi di produzione del caffè: fertilizzazione e buone pratiche agricole, la certificazione BIO, la potatura, la raccolta selettiva delle ciliegie, la spolpatura e la fermentazione, l'asciugatura e la depergaminazionae, la selezione manuale dei difetti.

Il partner asiatico del progetto COFFEE è l'ONG YEL che da anni è attivo nella salvaguardia dell'habitat e della salute della popolazione di Orangutan della foresta di Sumatra. Nella stessa area dove sopravvive una delle maggiori comunità di orangutan molti villaggi si sono dedivati alla coltivazione del riso e del caffè. Ecco che è nato un binomio vincente per la preservazione della foresta, cioè l'Orangutan Coffee Project. Una presentazione del progetto e delle pratiche biologiche che i coltivatori applicano nelle loro piantagioni sono scaricabili da questa pagina web.

L'ultimo campus formativo del progetto verrà organizzato a Milano a maggio 2017. 

Per informazioni:
Mathias Kaps m.kaps@starkmacher.eu
Francesca Surano francesca.surano@umamiarea.com