Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
umamiarea
Facebook Twitter Youtube Newsletter
magazine
condividi: share facebook tweet this email

Triestespresso Campus 2018: coffee innovation for business

01/10/2018

ultimo aggiornamento 16/10/2018 22:46:41

Andrej Godina, caffesperto, Umami Area e Triestespresso Expo lanciano un nuovo format di partcipazione alla manifestazione fieristica di Trieste, un campus interamente dedicato all'innovazione che fa tendenza nel mondo del caffè

Logo Triestespresso Campus.jpg
Triestespresso Campus è un evento ideato da Triestespresso Expo in collaborazione con il caffesperto Andrej Godina in occasione dell’edizione della fiera che si terrà a Trieste dal 25 al 27 di ottobre 2018. Andrej Godina, direttore artistico dell’evento, ha voluto ideare un programma che potesse soddisfare I bisogni di visitatori e operatori di settore sempre più esigenti i quali si trovano ad affrontare nuove sfide e progetti di business sempre più complessi, in mercati internazionali e che necessitano di crescente innovazione.
 
Andrej Godina: “Triestespresso Campus è un contenitore all’interno del quale trovare contenuti innovativi per lo sviluppo di nuovi modelli di business per il mondo del caffè. Il visitatore sarà ispirato dalle attività delle tre macro aeree allestite per l’occasione e troverà nuovi spunti d’ispirazione da applicare alla propria attività. Oggi il mondo del caffè è legato globalmente da un network di persone ed esperti che sempre di più hanno l’occasione di interagire e conoscersi: in questo la Specialty Coffee Association ha ricoperto un ruolo importante nel promuovere lo sviluppo di una nuova “community” di operatori in grado di superare ogni tradizionale e obsoleto schema di lavoro. Le aziende si trovano oggi nella condizione di rinnovarsi ogni giorno per adeguare la loro offerta alle continue moderne sollecitazioni dei mercati al livello internazionale. In questo contesto Triestespresso Campus vuole dare risposte, spunti innovativi, pillole educative agli operatori e nel contesto della fiera svolgerà un ruolo di amplificatore al servizio del visitatore.
 
Triestespresso campus si trova sede nella Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste. L’allestimento dell’area prevede tre macro aree con un fitto programma di attività:
 
MEET2LEARN area
Un luogo di formazione e d’innovazione dove verranno presentate idee dalle quali ricavare il visitatore potrà trarre nuove informazioni, formazione e stimoli creativi per fare impresa. Questo è un luogo ideato per incontrare esperti di settore e ascoltare relazioni durante le tre giornate di fiera; gli esperti rimarranno a disposizione nell’area per incontrare chiunque desideri un approfondimento sul tema trattato.
La giornata del 26 ottobre in particolare sarà dedicata al tema della Corporate Social Responsibility applicata al mondo del caffè. Alle ore 12:00 interverrà il dott. Morini in rappresentanza del CSR Manager Network Italia con il tema “What is it the role of Corporate Social Responsibility in a food chain and how to apply it to marketing and business”. Maurizio Morini è titolare della società di consulenza strategica per l’innovazione e il marketing Bestadvance sas? M2I srl, è manager d’impresa nonché professore e formatore in Marketing avanzato presso l’università Luna Bologna e presso vari centri di formazione. CSR è un’Associazione di categoria che promuove, dentro e fuori l’impresa, la professione del CSR manager. L’Associazione è un vero e proprio laboratorio per lo sviluppo delle competenze CSR dove il manager si confronta con le best practices italiane ed estere e ha l’opportunità così di conoscere nuovi modelli, approcci e standards per lo sviluppo della responsabilità sociale d’impresa. La responsabilità sociale d’impresa è un concetto recepito dall’ordinamento italiano nel 2018 per incoraggiare le grandi aziende a essere maggiormente socialmente responsabili.
Sempre il 26 ottobre, alle ore 13:00 è previsto un intervento dal titolo “Meet the farmer: CSR applied to a cup of coffee, the socially responsible coffee” che darà nuovi spunti su come trarre vantaggio competitivo attraverso azioni di responsabilità sociale che, nel mondo del caffè, si rivolgono soprattutto alla produzione nei Paesi di origine. A questo scopo sarà presente in Francisco Villeda “Panchito”, responsabile della piantagione Finca Rio Colorado di Umami Area Honduras, per dare testimonianza e voce ai milioni di piccoli coltivatori che in tutto il mondo producono caffè di qualità con tanti sacrifici e che spesso non vedono riconosciuti in un giusto prezzo di vendita. Il programma del 26 ottobre continua con numerosi interventi tra i quali alle ore 15:00, la tavola rotonda dal titolo: “Round table: which are the new coffee businesses behind the CSR. Interverranno Andrej Godina, Maurizio Morini, Mario Bruscino, Michele Cannone.
 
GREEN2ROAST area
Il processo di tostatura è un passaggio fondamentale all’interno della filiera di produzione di un caffè di qualità: per questo motivo durante la tre giorni di Triestespresso Campus una tostatrice con tecnologia di ultima generazione sarà in uso per dimostrare al visitatore quanto siano importanti l’impiego di tostatrici di alta tecnologia che possano garantire il controllo e la modularità della macchina al fine di ottenere un profilo di cottura ideale. Tostare il caffè con profili di tostatura di qualità significa esaltare le caratteristiche sensoriali del caffè in tazza e migliorarne la qualità finale.
La possibilità di tostare in un ambiente aperto al pubblico è garantita da Coffee Tech, una macchina tostatrice di nuova generazione, con alimentazione elettrica dotata di un sistema di abbattimento totale dei fumi con tecnologia elettrostatica. La garanzia sulla qualità del profilo di tostatura è garantita da un’elevata modularità delle resistenze elettriche, dalla possibilità di regolare la velocità di rotazione del tamburo e della velocità dell’aria all’interno dello stesso. La macchina è collegata al software di gestione Cropster che garantisce il perfetto controllo e la replicabilità della curva di tostatura. Green2Roast è uno spazio interattivo dove è possibile assistere alla tostatura dei campioni di caffè con l’innovativo tostino da laboratorio elettrico Ikawa Pro di produzione britannica. Ikawa Pro già da qualche hanno sta sostituendo i tradizionali sistemi di tostatura dei campioni di caffè in laboratorio imponendo sul mercato nuovi e più alti standard per il controllo qualità del caffè. Oggi, con la diffusione di un nuovo e moderno concetto di caffetterie e micro torrefazioni, questi esempi di tecnologia divengono un punto strategico per nuovi modelli di business che prevedono la tostatura del caffè nel punto vendita.
Le giornate di tostatura sono divise in slot da 30 minuti che possono venire prenotati gratuitamente dai visitatori e che permetteranno di tostate il caffè messo a disposizione dalle aziende partner. I profili di tostatura sono monitorati e controllati con la piattaforma web Cropster e il software di gestione della curva di tostatura Cropster Intelligence. In tempo reale saranno visualizzate le curve di temperatura del chicco e dei gas di scarico della tostatrice per permettere ai partecipanti ai workshop di comprendere ciò che accade durante il processo di tostatura.
 
BEAN2CUP area
La fase della degustazione del caffè preparato in tazza con il metodo espresso è un passaggio fondamentale per la filiera del caffè di qualità: riuscire a indentificare eventuali difetti e i pregi aromatici, poter valutare l’equilibrio gustativo e la corposità e identificare le proprietà sensoriali più importanti del retrogusto, sono passaggi fondamentali per l’operatore di settore. Al Triestespresso Campus è stata fatta una precisa scelta tecnologica per la preparazione dell’espresso ovvero quella dell’utilizzo di macchine Bean 2 cup: si vuole dimostrare che con un buon caffè tostato, una tecnologia avanzata e i corretti parametri di estrazione è possibile ottenere una tazza di qualità senza l’intervento del barista professionista. Le macchine superautomatiche si avvarranno della tecnologia di ultima tecnologia di filtrazione e trattamento dell’acqua (Brita e/o BET??), la quale impiega sistemi di filtraggio e di re-mineralizzazione di ultima generazione. Attraverso un sistema che permette di eliminare le sostanze che potrebbero alterare il gusto della bevanda e di rilasciare invece i minerali nella giusta misura si esaltano le caratteristiche organolettiche del caffè in tazza.  
Il settore delle macchine superautomatiche e vending è di assoluta importanza, milioni di caffè vengono preparati ogni giorno in uffici, stazioni dei treni, aeroporti utilizzando questo tipo di macchine. L’area Bean2cup apre una porta su un mondo in espansione fatto di alta tecnologia che permette agli operatori di innovare i loro modelli di business e prevedere una tipologia di servizio e di bevande di qualità in modalità self service.
Il visitatore avrà modo ogni giorno di assaggiare miscele di caffè di qualità, monorigini di caffè specialty e il caffè di finca Rio Colorado proposto dai soci del progetto Umami Area Honduras.
 
Gli eventi MEETtheFARMER
Evento nelle 3 aree
Triestespresso Campus in collaborazione con Umami Area Honduras propone al visitatore della fiera di incontrare un produttore di caffè nella cornice degli eventi “Meet the farmer”. Nelle tre macro aree del campus sono programmati incontri, workshops, sessioni di assaggio e dibattiti in cui sarà presente Francisco Villeda Panchito, un piccolo produttore di caffè honduregno, socio di Umami Area Honduras.
Francisco è proprietario di circa tre ettari di piantagione di caffè a Las Capucas, nella regione di Copan. Con grande umiltà e duro lavoro è riuscito ad affermarsi, nonostante l’incidente che ha avuto quando era militare, infatti durante uno scontro a fuoco perse il braccio sinistro. A Francisco è stato affidata la gestione della piantagione del progetto Umami Area Honduras “Finca Rio Colorado” che dal 2017 si pone molteplici obiettivi: la produzione di caffè di alta qualità con sperimentazione di nuove tecniche di lavorazione agricole, la condivisione di know how con i produttori locali, l’istituzione di un centro di formazione permanente per il caffè a Las Capucas, il supporto tecnico e finanziario per i piccoli proprietari all’interno del Parco Nazionale del celaque, la riforestazione dei pascoli adiacenti al Parco Nazionale.
Meet the farmer vuole promuovere il concetto di Corporate Social Responsability applicato alla filiera del caffè che necessita di ripartire da zero con una maggiore attenzione al produttore di caffè, il quale necessita di ricevere nuove opportunità per ottenere un giusto prezzo per il suo caffè, migliorare la qualità della materia prima e le sue condizioni di lavoro e di vita.
 
Mediagallery